Roma porta a casa i Bafta Awards 2019

Risultati immagini per roma bafta

Sono stati consegnati i BAFTA Awards 2019, i massimi premi del cinema britannico, e ormai da diversi anni anche influentissimi nella stagione dei premi americana, con tanti giurati inglesi che votano anche per l’Academy.

Da notare sono indubbiamente i 7 premi di La Favorita, davvero tanti, ma si sapeva alla vigilia considerando che era il film inglese più importanti ai nastri di partenza. Ma a vincere il miglior film è stato Roma, che ha preso in totale 4 premi (tra l’altro, curiosità notevole, li ha vinti tutti e 4 Cuaron stesso).

Nel dettaglio i vincitori delle varie categorie:

Continua a leggere

Roma conquista anche i Los Angeles Film Critics Awards 2018

Risultati immagini per roma cuaron

Lo davamo per scontato, ma anche i critici di Los Angeles sono caduti sotto l’incantesimo di Roma (oltretutto nella stessa giornata il film ha vinto anche i premi della critica di San Francisco e Toronto).

Il film di Cuaron conquista quindi una delle più prestigiose associazioni critiche d’America, e fa doppietta con i critici della costa opposta: la doppietta di vittoria Los Angeles + New York non è usuale, e dal 2000 è accaduta solo 6 volte. Attenzione però, in queste 6 volte, soltanto 1 film che ha fatto la doppietta ha poi vinto anche l’Oscar al miglior film (ovvero The Hurt Locker). Sarà abbastanza forte Roma da seguire quel record? Non lo sappiamo, ma intanto scopriamo tutti i vincitori del Los Angeles Film Critics Awards 2018:

Continua a leggere

Roma e A Stars is Born si dividono i premi dei critici di Washington 2018

Stanno iniziando arrivare i tanti premi della critica americana, un buon esercizio per memorizzare i titoli che ci porteremo da qui fino a febbraio nella stagione dei premi.

La nuova tappa è quella con i prestigiosi premi della critica di Washington. La capitale statunitense si è innamorata di Roma e A Stars is Born, e sicuramente come vedremo lungo tutto dicembre, non saranno gli unici:

Continua a leggere

Roma è il film dell’anno per i critici di New York

ROMA

La stagione dei premi è davvero iniziata, e come ben sapete che la seguite, in particolare su queste, dopo i risultati della National Board of Review subito dopo tocca ai premi della New York Film Critics Circle, una delle più importanti associazioni critiche d’America e la più antica.

E quest’anno era davvero difficile immaginare un pronostico diverso: Roma di Alfonso Cuaron, dopo il trionfo al Festival di Venezia, inizia qui quella che molto probabilmente sarà un marcia trionfale tra i veri premi della critica nel mese di dicembre. Quanto poi questo si rifletterà sugli Oscar – ricordiamo che i gusti dell’Academy e di New York non si allineano dal 2011 – lo scopriremo più avanti.

Dopo il dettaglio, tutti i vincitori dei NYFCC Awards 2018:

Continua a leggere

[Roma 2018] Stanlio & Ollio – recensione

Stanlio & Ollio

Alzi la mano chi ha riso almeno una volta vedendo una gag di Stanlio & Ollio. Anche se siete giovanissimi e non li avete mai visti, usate youtube, e vi sfido a non farvi strappare almeno una risata.

Certo, ora moltissime delle loro gag appaiono tremendamente datate, estremamente semplici. Ma quello che rimane fortissimo e fortunatamente immortale è lo spirito dietro quelle gag. La voglia infinita di divertire e divertirsi, l’amore innato e sconfinato per la propria arte.

Continua a leggere

[Roma 2018] Boy Erased – recensione

Boy Erased

Non c’è nulla di male a fare film didattici, educativi. Roberto Rossellini ci ha costruito tutta la parte finale di carriera. E poi sono tempi preoccupanti, compito del cinema è anche quello di parlare alle coscienze. Ma essere didattici non vuol dire essere didascalici.

Questo è il peccato maggiore di Boy Erased. Tratto da una storia vera, è l’ennesimo ritratto di un’America chiusa e bigotta nella quale la scoperta dell’omosessualità viene tratta come una malattia da estirpare. Non è, in tal senso, il primo film a mostrare i famigerati centri di “terapia per conversione”, ma forse uno di quelli che più si piegano alla necessità del messaggio, e non della storia.

Continua a leggere