Le 10 migliori interpretazioni di Jack Nicholson

jack nicholson

Ha appena compiuto 80 anni, ma Jack Nicholson non ha assolutamente età.

Ora che, dopo una lunga pausa, speriamo decida realmente di tornare al cinema, abbiamo l’occasione per rivisitare la sua stratosferica carriera che lo ha reso un vero mito. Col suo sorriso sornione, la risata contagiosa, la gamma espressiva sorprendente, quelle sopracciglia che fanno tutto, Jack Nicholson è davvero uno dei volti e attori più riconoscibili e amati nella storia del cinema.

Queste sono per noi le sue 10 migliori performance, ma state tranquilli che potevamo tranquillamente arrivare a 20 o 25. E speriamo, a 80 anni precisi, possa rimpolpare presto questa classifica.

 

10.  VOGLIA DI TENEREZZA (1983)

In un film altamente femminile, dominato dalle straordinarie prove di Debra Winger e Shirley McLaine, l’istrionismo di Jack Nicholson riesce a fare la parte del leone. In realtà la sua è prova molto complessa, chiamato a fare il dolce e il folle allo stesso tempo, bravo a riassumere i caratteri tipicamente maschili di fronte alle donne.

 

 

9.  SHINING (1980)

Forse la prova istrionica di Nicholson più celebre, grazie anche al mito leggendario cresciuto intorno al film di Stanley Kubrick, qui l’attore mischia la sua recitazione sopra le righe col puro horror, perché non è solo follia la sua, ma pura inclinazione ad incutere paura.

 

 

8.  L’ULTIMA CORVE’ (1973)

Sembra ancora oggi strano vedere Nicholson in un film di Hal Ashby, conoscendo lo stile particolare del regista, e non a caso l’attore regala una delle sue prove più sommesse, e per questo più riuscite. Con delicatezza e tanto cuore, Nicholson recita fuori dai suoi schemi e per questo, quando esplode, fa ancora più effetto.

 

 

7.  CODICE D’ONORE (1992)

Villain a tutto tondo, il colnonello Jessup è uno dei personaggi più caratteristici di Nicholson, perché con poche scene a disposizione letteralmente mangia il film da tutto e tutti. E’ una performance di puro carisma, in cui fa sentire il peso della propria esperienza.

 

 

6.  LA PROMESSA (2001)

Anche questa, se vogliamo, è una prova molto fuori dagli schemi per Nicholson: ci mette la tigna, ci mette la rabbia, ma soprattutto fonde tutto sul dolore in un film dai lati inaspettatamente tristi.

 

 

5.  CHINATOWN (1974)

Una delle sue performance più mitiche, Nicholson più che recitare sembra letteralmente respirare lo spirito del film prenderne la forma e la sostanza: il suo incidere, la sua confusione, il suo spaesamento di fronte agli eventi e la costante determinazione rappresentano le chiave per seguire il noir.

 

 

4.  A PROPOSITO DI SCHMIDT (2002)

Forse appunto è l’età, l’esperienza accumulata, i ricordi che vengono fuori. Ma qui Alexander Payne tira fuori una delle prove più sincere e meno strambe di Nicholson, che si mette a nudo sull’anzianità ormai raggiunta e si libera dalla sua figura di cattivo ragazzo. E’ un attore, non solo un simbolo.

 

 

3.  CINQUE PEZZI FACILI (1970)

Inutile dirlo, anche perché dopo Easy Rider che lo lanciò, questa è la sua prima vera prova da protagonista che lo consacrò: Cinque Pezzi Facili ci regala la quintessenziale prova di Jack Nicholson. L’allora giovane include tutta la frustrazione e il dolore del giovani senza meta di fine anni ’60.

 

 

2.  QUALCOSA E’ CAMBIATO (1997)

E se quella sopra, come appena detto, è la prova più caratteristica dell’esuberanza di Nicholson, quella in Qualcosa è cambiato è invece la quintessenza della sua carriera più matura. Un personaggio scritto su misura, un antipatico dal cuore d’oro che deve essere solo indirizzato verso il bene.

 

 

1. QUALCUNO VOLO’ SUL NIDO DEL CUCULO (1975)

C’è poco da dire, ormai da oltre 40 anni si è detto moltissimo su questo film, e giustamente. In un film corale, in cui tutti sono eccellenti, Jack Nicholson è chiamato ovviamente alla prova più complessa, dovendo recitare come l’unico “normale” nel gruppo senza mollare mai i suoi tratti distintivi di energia nevrotica sempre sopra le righe. Una performance reale, che mischia ribellione tipica del periodo alla necessità di assaporare la forza del contatto umano.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...