Riusciremo finalmente a vedere l’ultimo film di Orson Welles?

Praticamente dal primo istante in cui ho cercato e letto un sito di cinema su internet – e fidatevi, parlo molti molti anni fa – ho sentito parlare di The Other Side of the Wind, il film incompiuto di Orson Welles (uno dei suoi tanti lasciati così, c’è da dire la verità) girato tra il 1970 e il 1976, ben 6 anni di lavorazioni che danno bene l’idea del travaglio della produzione.

Ebbene, presto potremmo vederlo alla luce (ma il mi consiglio è sempre di prendere il tutto con le molle, ugualmente da molto tempo sento questa promessa in giro per il web).

Il film, per amore di precisione, è stato terminato da Welles, ma non ha mai concluso il montaggio per vari motivi finanziari, e tutto il materiale girato è rimasto a lungo bloccato a Parigi per motivi legali. Nel corso degli anni tante sono state le promesse di montare e ultimare il film, da parte del produttore Frank Marshall e soprattutto del regista Peter Bogdanovich, grande amico di Welles da giovane, ma poi ogni notizia è stata puntualmente disattese.

Forse fiutando l’affarone leggendario, Netflix è salita sul carro e ha stretto un accordo commerciale per finanziare il completamente del film e distribuirlo successivamente (nell’accordo si parla anche di realizzare un documentario sulla travagliata vicenda del film).  Ovviamente i tempi non sono chiari, ma questo è il più concreto segnale di avanzamento del progetto mai fatto finora.

The Other Side of the Wind, di cui nel corso degli anni sono state mostrate tantissime scene in vari programmi tv o documentari (alcune le trovate persino legalmente su youtube) è la storia di un leggendario regista, interpretato da John Huston, che leggendario regista lo era per davvero, il quale decide di girare un ultimo film, e nel mezzo delle riprese viene al confronto dei suoi ricordi e della sua stessa sessualità durante il grande party per festeggiare i suoi 70 anni. Come ogni film di Welles, il film appare molto sperimentale: alterna colore a bianco e nero, vari formati di ripresa, e c’è un fittizio documentario all’interno dello stesso film.

Speriamo di vederlo DAVVERO molto presto, e a quel punto Netflix potrà davvero diventare il salvatore della patria verso il cinema.

 

Un pensiero su “Riusciremo finalmente a vedere l’ultimo film di Orson Welles?

  1. Non ho visto tutti i film di Welles, per esempio tra i suoi classici mi manca F come Falso. Devo dire che mi ha incuriosito molto: per essere stato il regista di Quarto Potere è assurdo che non sia ancora disponibile nel 2017

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...