Le nominations degli European Film Awards 2015

Tre anni fa stravinse Amour. Due anni fa ci fu il trionfo nostrano con La Grande Bellezza. Lo scorso anno la vittoria toccò a Ida. Insomma, come avrete facilmente intuito, gli European Film Awards recentemente sono diventati il viatico privilegiato per pronosticare l’Oscar al film straniero. Quest’anno invece non sarà così, molto probabilmente: il grande favorito, l’ungherese Son of Saul, non è stato candidato agli EFA per un disguido legato agli screeners, e quindi la giuria non lo ha valutato.

Con una gara quindi apertissima, gli European Film Awards 2015, l’equivalente degli Oscar per il cinema europeo per intenderci, confermano la salute del cinema autoriale italiano iniziata al festival di Cannes.

A guidare infatti il plotone di nominations c’è Youth del nostro Paolo Sorrentino con ben 5 candidature nelle categorie chiave. Segue con 4 nomination altrettanto importanti The Lobster, che però ha già un premio in carniere, ovvero quello per i migliori costumi (come ogni anni l’EFA annuncia prima direttamente i vincitori delle categorie tecniche). Saranno questi due film a giocarsi la vittoria finale? Probabilmente si, con The Lobster leggermente favorito per la menzione che ha già ottenuto, e l’unico outsider potrebbe essere Un Piccione seduto sul ramo riflette sull’esistenza che lo scorso anno vinse il Leone d’Oro a Venezia.

Come detto ci sono altre menzioni bellissime per il nostro cinema: le ottiene Mia Madre, che vede nominato Nanni Moretti alla regia e Margherita Buy come miglior attrice. Se queste belle notizie si tramuteranno in vittorie, lo scopriremo il 12 dicembre, quando gli EFA saranno consegnati a Berlino. Intanto di seguito tutte le candidature:

 

Best European Film
“The Lobster”
“Mustang”
“Un Piccione seduto sul ramo riflette sull’esistenza”
“Rams”
“Victoria”
“Youth”

Best European Director
Malgorzata Szumowska, “Body”
Yorgos Lanthimos, “The Lobster”
Nanni Moretti, “Mia Madre”
Roy Andersson, “Un Piccione seduto sul ramo riflette sull’esistenza”
Sebastian Schipper, “Victoria”
Paolo Sorrentino, “Youth”

Best European Actor
Michael Caine, “Youth”
Tom Courtenay, “45 Years”
Colin Farrell, “The Lobster”
Christian Friedel, “13 Minutes”
Vincent Lindon, “The Measure of a Man”

Best European Actress
Margherita Buy, “Mia Madre”
Laia Costa, “Victoria”
Charlotte Rampling, “45 Years”
Alicia Vikander, “Ex Machina”
Rachel Weisz, “Youth”

Best European Screenwriter
Radu Jude and Florin Lazarescu, “Aferim!”
Alex Garland, “Ex Machina”
Andrew Haigh, “45 Years”
Yorgos Lanthimos and Efthymis Filippou, “The Lobster”
Roy Andersson, “Un Piccione seduto sul ramo riflette sull’esistenza”
Paolo Sorrentino, “Youth”

Best European Documentary
“Amy”
“Dancing with Maria”
“The Look of Silence”
“A Syrian Love Story”
“Toto and His Sisters”

Best European Animated Feature
“Adama”
“Shaun the Sheep Movie”
“Song of the Sea”

Best European Comedy
“La famiglia Belier”
“The Brand New Testament”
“Un Piccione seduto sul ramo riflette sull’esistenza”

CATEGORIE TECNICHE (precedentemente annunciate)

Miglior Fotografia
Martin Gschlacht, “Goodnight Mommy”

Miglior Montaggio
Jacek Drosio, “Body”

Miglior Colonna Sonora
Cat’s Eyes, “The Duke of Burgundy”

Miglior Scenografia
Sylvie Olive, “The Brand New Testament”

Migliori Costumi
Sarah Blenkinsop, “The Lobster”

Miglior Sonoro
Vasco Pimentel and Miguel Martins, “Arabian Nights”

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...