Un po’ di notizie di casting

Negli ultimi giorni sono arrivate svariate e interessanti notizie di casting su progetti molto importanti che vedremo minimo il prossimo anno al cinema, e con l’arrivo dei festival autunnali, che solitamente fanno anche da mercato parallelo per vendere copioni e film ai vari produttori, se sentiremo ancora molte.

Oggi mi soffermo su tre ingaggi che, per un motivo o per un altro, hanno colto la mia attenzione. 

 

Iniziamo dalla notizia che Nicholas Hoult, il giovane attore inglese che ormai conosciamo tutti fin da quando era piccolo in About a Boy, e ora è diventato un volto cult con la saga di X-Men e il recente Mad Max, interpreterà il famoso scrittore JD Salinger nel biopic a lui dedicato. Negli ultimi anni, anche grazie ad un documentario di un paio di anni, l’attenzione intorno alla figura di Salinger è cresciuta molto, ed è quasi scontato l’arrivo del cinema su un soggetto così enigmatico e affascinante. Sono anche curioso perchè il film sarà scritto e diretto da Dannny Strong, lo sceneggiatore che debutta così alla regia, e spero che possa modificare un po’ il suo approccio alle biografie, ovvero non fare nuovamente un “wikipedia movie”, cioè film che coprono l’intera vita del protagonista. Si vocifera che il film si occuperà principalmente della creazione del romanzo Il Giovane Holden, e questo sarebbe un buon segno.

Spostandosi su un lato più commerciale, la prossima settimana inizieranno le riprese di Bourne 5, ovvero il ritorno alla saga di Paul Greengrass e Matt Damon. Sembra passata un’era geologica da quando il regista e l’attore aveva chiuso la trilogia e deciso di chiudere pure la saga, invece ora, complice anche uno spin-off con Jeremy Renner molto poco riuscito e la difficoltà di Greengrass nel farsi finanziare i propri progetti. si torna all’ovile. La notizia è l’ingaggio di Vincent Cassell come villain principale del film, da cui traggo due considerazione: 1) va benissimo come scelta, Cassell è un attore con la A maiuscola e ha la giusta espressività per fare il cattivo; 2) Hollywood proprio non riesce ad uscire dal proprio guscio di stereotipi, ovvero affidarsi ad attori non americani per il ruolo di antagonisti.

Terza e ultima notizia per oggi, tenuta per ultima proprio perchè è quella che più mi interessa, è la conferma che Josh Gad sarà Roger Ebert nel film Russ & Roger, il racconto dell’amicizia tra il giovane critico Roger Ebert e il regista d’exploitation Russ Meyer (interpretato da Will Ferrell) che portò alla creazione del film cult Beyond the Valley of the Dolls. E’ un progetto che sinceramente ho molto a cuore, perchè chiunque si approcci a “provare” a fare il critico cinematografico Roger Ebert è un modello, icona, nume tutelare, e ancora ricordo quando leggevo le sue recensioni e il dispiacere quando arrivò la notizia della sua scomparsa. Insomma, ci tengo che il cinema renda giustizia a Ebert, il più grande critico di sempre, ora che arriva per la prima volta una sua versione al cinema. Il soggetto è interessantissimo, i nomi degli attori mi fanno un po’ temere che si viri sulla commedia, ma spero che il regista Michael Winterbottom, che di cose impegnate ne ha fatte in carriera, sappia a cosa va incontro.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...