Paolo Sorrentino e Jude Law insieme per Il Giovane Papa, nuova miniserie di Sky

Tutte le voci delle scorse settimane sul prossimo progetto di Paolo Sorrentino – che ricordiamo presenterà in questi giorni al Festival di Cannes il suo nuovo film La Giovinezza, nei cinema italiani da giovedì 21 maggio – sono state finalmente confermate e oltretutto ufficializzate: il regista napoletano dirigerà la sua prima serie tv, dal titolo The Young Pope, e il protagonista sarà il famoso attore inglese Jude Law. La serie sarà composta da 8 episodi, scritti e diretti tutti da Sorrentino, ed è prodotta da Sky Italia (andrà in onda da noi sulla piattaforma satellitare), dalla francese Canal+, e dall’americana HBO. Le riprese partiranno in estate a Roma.

Il Giovane Papa racconta i primi anni dell’immaginario pontificato di Pio XIII, alla nascita Lenny Belardo, un personaggio complesso e in conflitto con se stesso, molto conservatore nelle sue scelte ai limiti dell’oscurantismo ma pieno di compassione per i deboli e i poveri. Primo Pontefice italoamericano della storia, Pio XIII è un uomo molto potente, eppure indifferente alle implicazioni della sua autorità, così come ai suoi postulanti in Vaticano. La serie segue Belardo mentre affronta la perdita delle persone a lui più vicine e la paura costante di essere abbandonato, anche dal suo Dio.

In un comunicato, Sorrentino spiega: “I segni evidenti dell’esistenza di Dio. I segni evidenti dell’assenza di Dio. Come la fede può essere trovata e perduta. La grandezza della santità, così grande da essere insopportabile quando si lotta con le tentazioni e tutto quello che si può fare è cedere a esse. La lotta interiore tra l’enorme responsabilità della più alta autorità nella chiesa cattolica e le miserie della gente comune che il destino (o lo Spirito Santo) ha scelto come Pontefice. Inoltre, come gestire e manipolare il potere in uno stato il cui dogma e imperativo morale è la rinuncia al potere e l’amore incondizionato verso il prossimo. È di questo che parla Il giovane Papa“.

Una grande notizia sotto tutti i punti di vista, che testimonia la crescente forza delle serie tv anche da noi, soprattutto delle miniserie di qualità su cui moltissimo Sky Italia, e la continua ascesa di Paolo Sorrentino anche sul piano internazionale dopo l’Oscar per La Grande Bellezza, ormai arrivato al suo terzo progetto in lingua inglese.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...