Kingsman: Secret Service, pensieri sparsi

Kingsman: Secret Service è un film con cui mi devo arrendere quasi subito, senza speranze e senza condizioni. Tutto quello che infatti direi, secondo il mio personale gusto e critierio, contro il film, tutti i difetti che andrei ad evidenziare, sarebbero in men che non si dica armi contro di me.

Ad esempio, non posso dire che Kingsman è un vuoto e solo dedito al divertimento fine a se stesso, perchè è un film che vuole essere davvero vuoto e dedito solo al divertimento. 

Nella realizzazione di questa action comedy di spionaggio, l’unico vero impegno del regista Matthew Vaughn è quello di non fare una parodia dei film alla James Bond, ma solo lasciarsi influenzare (e gli piacciono davvero tanto, dato che anche X-Men: l’Inizio ricorda quello stile, incluso l’ambientazione temporale), per il resto non c’è il minimo sforzo nel creare un “qualcosa”. Non c’è la briciola di una sostanza dietro lo stile, l sperimentazione del film di genere è soltanto l’ennesimo gioco, non c’è nemmeno una vera analisi nei tanti richiami metacinematografici, buttati nella mischia ancora col solo scopo della risata.

Kingsman vuole essere un film d’intrattenimento ad uso e consumo del divertimento dello spettatore per l’ora e mezza circa di durata, e finisce lì. Ma è questo davvero un merito? E’ questa una operazione per cui essere applauditi? Realizzare qualcosa di volutamente effimero è quanto più lontano possa esserci dalla vera essenza del cinema.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...