I 25 Migliori Comic-Book Movies (Prima Parte)

comic book

di Emanuele D’Aniello

Se c’è un genere che nello scorso decennio è definitivamente esploso, quello è il Comic-Book Movie, film tratti da fumetti o graphic novel, vale a dire i grandi romanzi d’appendice del nuovo millennio. Nate come opere d’intrattenimento sono diventate sempre di più film veri, seri, drammi assolutamente adulti e accettati da tutti, che riescono a coniugare azione a riflessione. Andiamo a rivisitare in un doppio appuntamento quelli che per noi sono i 25 miglior film mai realizzati del genere.

AGGIORNATO AL 2012

.

.

.

25.  DICK TRACY  (di Warren Beatty, 1990)

Tratto dalla striscia di fumetti di Chester Gould, il film di Warren Beatty (protagonista, regista e sceneggiatore) mischia noir, cinema di gangster e soprattutto fumetti nel vero senso della parola, portando per la prima volta sul grande schermo l’estetica colorata e fumettosa. E’ quasi un esperimento, un Sin Cityfatto 15 anni prima senza computer, in cui si evidenzia il contrasto di colori accesissimi e scenografie. Il cast di nomi altisonanti dona grande dignità al genere.

.

.

.

24.  LE AVVENTURE DI TINTIN  (di Steven Spielberg, 2011)

Dai fumetti di Hergè, dopo anni Steven Spielberg corona il suo grande sogno di portare al cinema le avventure del piccolo investigare belga Tintin, e ci riesce sfruttando nel migliore dei modi, come nessuno era ancora riuscito a fare, la tecnica della performance capture. Il film è divertente e coinvolgente, con straordinarie scene d’azione e d’inseguimenti, un Indiana Jones animato che rimane sempre fedele allo spirito della striscia cartacea originale.

.

.

.

23.  CONSTANTINE  (di Francis Lawrence, 2005)

E’ vero, il film non è per nulla fedele al fumetto originale della serie Hellblazer. E’ vero, in realtà John Constantine è di Liverpool, biondo con gli occhi chiari, e soprattutto lo interpreta Keanu Reeves che come al solito non sa cosa voglia dire la parola recitare. Ma il film è un prodotto d’intrattenimento assolutamente riuscito, intrigante in diversi passaggi e affascinante nella veste grafica, con tocchi stilistici che rimandano direttamente al cinema pulp. Il film tradisce il fumetto, ma lo fa nel migliore dei modi.

.

.

.

22.  V PER VENDETTA  (di James McTeigue, 2005)

Adattare per il grande schermo la celeberrima graphic novel di un maestro come Alan Moore non è certo il compito più facile di questo mondo, ma subito all’uscita nelle sale i fans hanno decretato lo stato cult di questa pellicola. Una vera immersione in un mondo distopico paradossalmente affascinante e addirittura attuale, con personaggi indimenticabili e ottime interpretazioni, esattamente quello che hanno chiesto ed ottenuto i fans.

.

.

.

21.  THE AVENGERS  (di Joss Whedon, 2012)

E’ stato atteso per anni, è uscito relativamente da poco, ma l’impatto di questo film sul genere e su tutto il mondo del cinema è stato deflagrante, basta vedere gli incassi astronomici oltre ogni più rosea aspettativa. Il primo film che riunisce un team di supereroi è il frutto di una fenomenale strategia della Marvel, che ha costruito attraverso gli anni e con altri film questa pellicola trasformandola in un vero e proprio evento, ed i fans lo hanno accolto a braccia (e tasche) aperte. Se c’è un film di supereroi che QUALSIASI tipo di pubblico e persona può vedere e con cui può divertirsi, è indubbiamente questo.

.

.

.

20.  X-MEN  (di Bryan Singer, 2000)

Nel 2000 il genere era ancora in costruzione, e l’arrivo in massa degli X-Men, forse i personaggi più complessi nel mondo dei fumetti, ha travolto tutto e stabilito nuovi standard. La giusta dose di azione è mescolata ad ottimi dialoghi sulla natura e l’importanza dei mutanti, la cui problematica riflette il costante ed universale tema della diversità e della tolleranza. fantastiche scelte di cast e la nascita cinematografica di un’icona come Wolverine rendono il primo film della serie sui celebri mutanti una pietra miliare del genere.

.

.

.

19.  X-MEN 2  (di Bryan Singer, 2003)

Fare un secondo capitolo è sempre difficile, ma a Bryan Singer la prova riesce bene nonostante si avventuri nell’operazione più rischiosa: l’addizione. Come ogni sequel che si rispetti ci troviamo di fronte a più personaggi, più azione ma anche più sceneggiatura, il che rende il film ancora più coinvolgente e complesso del primo capitolo.

.

.

.

18.  SPIDER-MAN 2  (di Sam Raimi, 2004)

Archiviata la storia sulle origini, il sequel della saga di Sam Raimi può subito immergersi nelle migliori sue caratteristiche, l’azione spericolata e l’approfondimento psicologico dei personaggi. Qui Spider-Man, o meglio Peter Parker, non combatte un nemico, ma se stesso, un guerra interiore per capire e accettare i propri poteri, e di conseguenza i propri doveri, bilanciandoli con la vita personale di un semplice ragazzo. Sam Raimi inaugura il filone che Christopher Nolan porterà anni dopo all’apice, vale a dire il blockbuster d’autore.

.

.

.

17.  KICK-ASS  (di Matthew Vaughn, 2010)

In effetti, perchè mai nessuno ha mai pensato di mettersi un costume addosso e diventare un supereroe fatto in casa? Questa è la domanda del fumetto originale di Mark Millar, e fedelissima trasposizione cinematografica di Matthew Vaughn risponde giustamente: perchè è pericoloso. Il film è molto divertente e al tempo stesso molto realistico nell’uso della violenza e della pericolosità del quotidiano, senza mai cambiare registro ma contaminando i generi, diventando una feroce satira verso la moda rischiosissima del vigilantismo moderno. Inoltre, la stratosferica prova della giovanissima Chloe Moretz segna la nascita di una star del futuro.

.

.

.

16.  X-MEN: L’INIZIO  (di Matthew Vaughn, 2011)

Come tutto ebbe inizio. L’affascinante idea di inserire i mutanti più famosi al mondo nella storia ufficiale americana è un’arma vincente, ma lo è soprattutto il racconto delle origini di questi supereroi, la nascita di una amicizia e di una rivalità, l’esplorazione dei temi della diversità. Sontuose interpretazioni regalano ai fans l’inizio di una nuova promettentissima saga.

.

.

.

15.  AMERICAN SPLENDOR  (di Shari Springer Berman e Robert Pulcini, 2003)

L’adattamento delle strisce di fumetti di Harvey Peckar è una delle biografie più originali mai realizzate al cinema: protagonista del film è lo stesso autore, interpretato da Paul Giamatti, che vive i semplici tragicomici episodi quotidiani raccontati nei suoi fumetti, intervellati da sequenze animate, schizzi, disegni e interviste al vero Peckar. La fantastica prova di Giamatti, mai così trasandato, noioso, comune, stizzito, in un sola parola perfetto, e la forza di una storia umanissima accompagnata dalla particolare cifra stilistica, rendono l’opera uno tra le più vivaci e innovative degli ultimi anni.

.

.

.

14.  ERA MIO PADRE  (di Sam Mendes, 2002)

La graphic novel di Max Allan Collins non avrebbe mai potuto trovare miglior fortuna al cinema che col tocco visivo di Sam Mendes e la forza delle interpretazioni di Tom Hanks, raramente così convincente nella parte di un’anima dannata, e di Paul Newman, all’ultima grande prova di una straordinaria carriera. Un gangster movie che in realtà è una straziante e sincera storia del rapporto tra un padre e un figlio che cercano rispettivamente di cambiare e crescere in un mondo marcio e maligno, con venature poetiche di vera intensità. La musica di Thomas Newman e la favolosa evocativa fotografia di Conrad Hall donano al film una confezione formale di incredibile bellezza.

.

.

.

13.  GHOST WORLD  (di Terry Zwigoff, 2001)

Tratto da un famoso fumetto underground americano, il film è uno dei più spietati, caustici e verosimili ritratti dell’adolescenza mai realizzato. Le protagoniste sono due ragazze totalmente fuori dal mondo che le circonda, alienate verso qualsiasi persona, ma non per apatia o asocialità, semplicemente perchè non si riconoscono nella gente comune e non si adeguano al conformismo dilagante. La parabola del loro rapporto è trattata in maniera profonda, riesce a far divertire e riflettere al tempo stesso. Tutto è curatissimo, la scelta degli scenari, dell’abbigliamento, delle pettinature dei personaggi. La sceneggiatura è perfetta, ancora di più le interpretazioni, in cui spicca un fantastico Steve Buscemi alla miglior prova in carriera.

.

.

.

12.  BATMAN RETURNS  (di Tim Burton, 1992)

Con pieno potere e controllo creativo, libero dalla pressione del primo film e dalla regole commerciali, Tim Burton realizza il miglior film della prima saga di Batman inserendo la storia del cavaliere oscuro nel suo universo fatto di diversità ed estremi: è il confronto tra due reietti della società, due mostri isolati da tutto e tutti, Batman e il Pinguino, il classico freak represso e solo della poetica di Burton. Ai due si aggiunge una scheggia impazzita come Catwoman, un personaggio vestito in latex dall’alto contenuto erotico. Il film trasuda burtonismo da tutti i pori, il look visivo è molto più che dark, ai confini del gotico, ed il regista sguazza nel suo territorio fatto di solitudine ed umiliazione. Violento, a tratti horror, mai più un film di Batman e un film sui supereroi in generale sarà così “strano”.

.

.

.

11.  WATCHMEN  (di Zack Snyder, 2008)

Probabilmente l’adattamento cinematografico più fedele in assoluto al materiale originale, il film è una esatta riproposizione pagina dopo pagine (persino nei colori) della storica e fondamentale graphic novel di Alan Moore, un’opera che ha rivoluzionato il genere. Un film enormemente affascinante grazie alla visione incredibile di Zack Snyder, che non va mai per il sottile e questo potrebbe essere sia un bene sia un male. A prescindere da ciò, la storia dei giustizieri decadenti e di un mondo sull’orlo dell’abisso ha una forza, visiva e non solo, ed una carica di pessimismo davvero ineludibile.

Un pensiero su “I 25 Migliori Comic-Book Movies (Prima Parte)

  1. Pingback: I 25 Migliori Comic-Book Movies (Ultima Parte) | bastardiperlagloria2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...