I 15 registi più eccitanti in attività

most-exciting-directors-

di Emanuele D’Aniello

Ok, a noi piacciono le cose difficili, quelle che non mettono tutti d’accordo. E trovare adesso 15 registi “eccitanti” è a dir poco complicato. L’idea ci è venuta grazie a colui che ha ispirato anche il nome di questo sito, Quentin Tarantino. Il regista infatti, durante una conferenza stampa all’ultimo Festival di Cannes, ha dichiarato che spesso è protagonista di una catena di mail con amici e colleghi in cui chiede di compilare un loro personale elenco dei registi più stimolanti in attività. Non i migliori, sia chiaro, ma come dice lui “the most exciting”. Per capire il criterio di questo giudizio, Tarantino spiega:

Il più eccitante significa sentire che il loro miglior lavoro ancora deve arrivare. Questo è quello che rende un regista eccitante, questo è quello che fa attendere i loro film. Quando vai al cinema hai la sensazione che il suo prossimo film potrebbe essere il suo capolavoro, il nuovo standard per cui saranno giudicati in futuro. Questo li contraddistingue da un vecchio regista, i cui nuovi film sono sempre grandiosi e attesi con trepidazione, ma vai a vederli già consapevole che non saranno al livello dei loro film passati“.

E’ un giudizio molto arbitrario, ma alquanto chiaro. Per questo nella lunga classifica che andrete a leggerenon troverete i nomi di Martin Scorsese (supererà mai Taxi Driver o Toro Scatenato?), Steven Spielberg (supererà mai Lo Squalo o Schindler’s List?), Woody Allen, Ridley Scott, Michael Haneke, Francis Coppola, Terrence Malick, Clint Eastwood, Pedro Almodovar, Mike Leigh, Michael Mann, solo per citare alcuni mostri sacri, i quali continuano a regalarci grandissimi film ma che probabilmente non raggiungeranno più i loro capolavori passati. E lo stesso vale per autori un po’ più giovani che non troverete, come David Fincher, Ang Lee, i Coen, Wes Anderson, Kathryn Bigelow, Lars Von Trier, Darren Aronofsky, Sam Mendes, Richard Linklater, Gus Van Sant, Alfonso Cuaron, Alexander Payne, Tarantino stesso, che in un modo o nell’altro danno l’idea di aver già raggiunto un picco artistico.

.

.

15.  JEFF NICHOLS

Nome: Jeff Nichols

Nazionalità: USA

Classe: 1978

Filmografia: Shotgun Stories (2007), Take Shelter (2011), Mud (2013)

Ha il vantaggio dell’età e l’abilità di sfruttare il cinema indipendente con mezzi efficaci. Basta vedere i suoi due ultimi film, realizzati con pochi soldi, diversissimi tra loro. E soprattutto tira sempre fuori il meglio dai suoi attori. E’ un nome chiaramente in crescita che dà l’idea di essere solo alle prime battute.

.

.

.

14.  RIAN JOHNSON

Nome: Rian Johnson

Nazionalità: USA

Classe: 1973

Filmografia: Brick (2005), The Brothers Bloom (2008), Looper (2012)

Date a quest’uomo immediatamente un blockbuster. La crescita esponenziale di Johnson non è più un mistero, e già dai tempi di Brick, un originale noir ambientato in un liceo, si capiva il talento. Looper è il salto di qualità, un film complesso, affascinante, originale, solido e dannatamente avvincente. Può regalare davvero molto soprattutto al genere di fantascienza.

.

.

.

13.  DUNCAN JOHNSON

Nome: Duncan Jones

Nazionalità: Gran Bretagna

Classe: 1971

Filmografia: Moon (2009), Source Code (2011)

Un tempo era solo il figlio di David Bowie, ora è uno dei registi di fantascienza tra i più interessanti in circolazione. Due film all’arrivo e due successi, soprattutto due film per nulla semplici e molto complessi, con una forte tematica al centro. La sua voglia di rischiare non va sottovalutata.

.

.

.

12.  BEN AFFLECK

Nome: Ben Affleck

Nazionalità: USA

Classe: 1972

Filmografia: Gone Baby Gone (2007), The Town (2010), Argo (2012)

Forse nessuno lo avrebbe mai immaginato, ma l’Affleck regista è ormai una garanzia. Ha già vinto l’Oscar, ma sembra comunque che il meglio per lui debba ancora arrivare.

.

.

.

11.  DEREK CIANFRANCE

Nome: Derek Cianfrance

Nazionalità: USA

Classe: 1974

Filmografia: Blue Valentine (2010), Come un Tuono (2013)

Non sono tanti i registi in grado di lasciare un segno in così poco tempo, ma Cianfrance lo ha già fatto. Guardate i suoi due film, e al termine di entrambi un qualcosa vi rimarrà sullo stomaco, una sensazione che non vi abbandonerà per giorni.

.

.

.

10.  LYNNE RAMSAY

Nome: Lynne Ramsay

Nazionalità: Gran Bretagna

Classe: 1969

Filmografia: Ratcatcher (1999), Morvern Callar (2002), E Ora Parliamo di Kevin (2011)

Sarà la sua bravura nell’eviscerare i sentimenti più profondi senza filtri, sarà quel suo stile così atipico e ipnotico, fatto sta che la Ramsay ha tutte le carte in regole per diventare la regista cult dei prossimi. Certo, deve limare un attimo il suo caratterino e sfornare progetti con più frequenza.

.

.

.

9.  TOMAS ALFREDSON

Nome: Tomas Alfredson

Nazionalità: Svezia

Classe: 1965

Filmografia: Bert (1995), Kontorstid (2003), Four Shades of Brown (2005), Lasciami Entrare (2008), La Talpa (2011)

La Svezia raramente sbaglia qualcosa quando si parlare di cinema, e il tocco europeo di Alfredson è una assoluta garanzia. Formalmente e sostanzialmente il suo cinema è pronto al salto di qualità

.

.

.

8.  BENNETT MILLER

Nome: Bennett Miller

Nazionalità: USA

Classe: 1966

Filmografia: Truman Capote (2005), Moneyball (2011), Foxcatcher (2014)

Due film, due candidature all’Oscar principale, e il terzo film che probabilmente gli farà fare tripletta se le recensioni strabilianti uscite a Cannes saranno confermate in patria. Miller è davvero un nome da tenere d’occhio anche per il grande pubblico.

.

.

.

7.  ANDREW DOMINIK

Nome: Andrew Dominik

Nazionalità: Nuova Zelanda

Classe: 1967

Filmografia: Chopper (2000), L’Assassinio di Jesse James per mano del codardo Robert Ford (2007),  Killing Them Softly (2012)

La velocità non è il suo forte, ma quando Dominik gira coglie sempre nel segno. Dopotutto non gira mai per caso, racconta ed esplora sentimenti e momenti che pochi altri riescono ad intercettare.

.

.

.

6.  DENIS VILLENEUVE

Nome: Denis Villeneuve

Nazionalità: Canada

Classe: 1967

Filmografia: Maelstrom (2000), Polytechnique (2009), La Donna che Canta (2010), Prisoners (2013), Enemy (2014)

Forse è il regista più “caldo” del momento, e noi ce lo teniamo stretto. Con un cinema forte, che non ha paura di affrontare il genere, dal Canada sembra stia arrivando il vento più interessante.

.

.

.

5.  SPIKE JONZE

Nome: Spike Jonze

Nazionalità: USA

Classe: 1969

Filmografia: Essere John Malkovich (1999), Il Ladro di Orchidee (2002), Nel Paese delle Creature Selvagge (2009), Lei (2013)

La sua filmografia parla da sola e proprio quest’anno ci ha regalato la sua perla, ma avendo solo adesso scritto la sua prima sceneggiatura da solo Jonze, una volta presa la mano, potrebbe davvero tirar fuori il film con la F maiuscola.

.

.

.

4.  XAVIER DOLAN

Nome: Xavier Dolan

Nazionalità: Canada

Classe: 1989

Filmografia: I Killed My Mother (2009), Les Amours Imaginaires (2010), Laurence Anyways (2012), Tom at the Farm (2013), Mommy (2014)

Guardate il suo anno di nascita. E si, non è un errore. Xavier Dolan a 25 anni è già un veterano dei circuiti festivalieri europei, ha una casa piena di premi e non ha sbagliato un solo film. Direi che il futuro è dalla sua è un grosso eufemismo.

.

.

.

3.  STEVE McQUEEN

Nome: Steve McQueen

Nazionalità: Gran Bretagna

Classe: 1969

Filmografia: Hunger (2008), Shame (2011), 12 Anni Schiavo (2013)

Pur avendo appena colto il jackpot agli ultimi Oscar, il talento di McQueen e la spregiudicatezza del suo cinema fanno intendere che McQueen è qui per restare, e ogni volta sfidare gli spettatori e la società ad affrontare i propri sentimenti più oscuri.

.

.

.

2.  CHRISTOPHER NOLAN

Nome: Christopher Nolan

Nazionalità: Gran Bretagna

Classe: 1970

Filmografia: Following (1998), Memento (2000), Insomnia (2002), Batman Begins (2005), The Prestige (2006), Il Cavaliere Oscuro (2008), Inception (2010), Il Cavaliere Oscuro: il Ritorno (2012), Interstellar (2014)

Certo, qualcuno potrebbe obiettare che Nolan ha già scritto pagine incredibili. Ma poi dopo Memento è arrivata la trilogia di Batman, dopo è arrivato Inception, e col suo nuovo film Nolan dà ancora una volta l’idea di potersi superare. Pur avendo già lasciato un segno indelebile, Nolan ogni volta dà l’idea di non averne abbastanza. Questa è l’essenza che rende un regista eccitante.

.

.

.

1.  PAUL THOMAS ANDERSON

Nome: Paul Thomas Anderson

Nazionalità: USA

Classe: 1970

Filmografia: Sydney (1996), Boogie Nights (1997), Magnolia (1999), Ubriaco d’Amore (2002), Il Petroliere (2007), The Master (2012)

Magari abbiamo tirato la corda, essendo PTA un nome già affermatissimo e non un emergente. Ma l’età è dalla sua, il talento è maiuscolo, e se c’è un regista in attività che dà l’idea di poter realizzare non solo il proprio capolavoro, ma addirittura il film del momento, questo è Anderson.

danno l’idea di aver già raggiunto un picco artistico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...