iBastardi Awards 2013 – IV° Edizione

2013best-movies-2013

Altro che Oscar. Altro che Golden Globes. Altro che Telegatto. Questa signori e signore è la quarta edizione dei temutissimi e ambitissimi Bastardi Awards! Attraverso tante pagine e tante categorie siamo pronti a premiare il meglio del miglio del cinema visto nel 2013 senza esitazioni, compensazioni o giochi politici. Qui possiamo essere un po’ meno imparziali, votiamo semplicemente con i nostri gusti personali.

Dal film agli attori, dai poster alle commedie, dalle migliori scene alle delusioni, dai personaggi ai trailer…aiutateci nelle prossime pagine a consegnare i premi della IV° edizione dei Bastardi Awards!

Bastardi Awards 2010
Bastardi Awards 2011

Bastardi Awards 2012

TOP TEN MIGLIORI FILM 

vincitore 2010: Inception
vincitore 2011: The Tree of Life
vincitore 2012: The Master

1.  LEI

2.  12 Anni Schiavo

3.  A Proposito di Davis

4.  Before Midnight

5.  The Wolf of Wall Street

6.  Gravity

7.  Prisoners

8.  Si Alza il Vento

9.  Frances Ha

10. La Grande Bellezza

.

.

.

.

MIGLIOR REGISTA

Vincitore 2010. David Fincher – The Social Network
Vincitore 2011: Nicolas Winding Refn – Drive
Vincitore 2012: Paul Thomas Anderson – The Master

Alfonso Cuaron – Gravityalfonso-cuarocc81n

altri candidati:

– Paul Greengrass, Captain Phillips

– Steve McQueen, 12 Anni Schiavo

– Martin Scorsese, The Wolf of Wall Street

– Paolo Sorrentino, La Grande Bellezza

– Denis Villeneuve, Prisoners

Tra un anno, due anni, cinque, dieci e chissà quanti anni ancora, si parlerà di Gravity, del suo meraviglioso inizio e dell’incredibile traguardo tecnico raggiunto. Tutto questo grazie alla sapiente mano di Alfonso Cuaron, da tempo uno dei registi più preparati al mondo, che qui tocca il suo apice. Messicano di nascita, Cuaron è l’esempio che tutti gli angoli del mondo sfornano grandi registi: abbiano nominato anche Villeneuve, l’epitome del nuovo cinema canadese, il nostro Sorrentino che sta trainando tutta la nostra industria, due inglesi come McQueen e Greengrass che guidano la camera come pochissimi altri. E dall’America non poteva non essere nominato Scorsese, forse ancora oggi il miglior regista americano in attività.

.

.

.

.

MIGLIOR ATTORE

Vincitore 2010: Jesse Eisenberg – The Social Network
Vincitore 2011: Gary Oldman – La Talpa
Vincitore 2012: Joaquin Phoenix – The Master


Leonardo Di Caprio – The Wolf of Wall Streetwolf-of-wall-street-leonardo-dicaprio

altri candidati:

– Chiwetel Ejiofor, 12 Annni Schiavo

– Hugh Jackman, Prisoners

– Oscar Isaac, A proposito di Davis

– Matthew McConaughey, Dallas Buyers Club

– Joaquin Phoenix, Lei

Leonardo Di Caprio è un ciclone, recitando col suo regista preferito, con forse la sua prova più completa di sempre, tra monologhi travolgenti e movimenti slapstick da consumato comico. Ma non possiamo dimenticare le prove di Oscar Isaac, che i Coen lanciano nel firmamento, di Chiwetel Ejiofor, che fa dell’intensità la sua arma più forte, di Joaquin Phoenix, che col suo sguardo guida l’intero film e comunica le emozioni proprie e della voce con cui parla lungo il film, di Hugh Jackman, che tirando fuori una rabbia incredibile si dimostra un vero attore, e di Matthew McConaughey, che completa la sua rinascita professionale con una prova estremamente fisica e molto interiore.

.

.

.

.

MIGLIOR ATTRICE

Vincitore 2010: Natalie Portman – Il Cigno Nero
Vincitore 2011: Tilda Swinton – E ora parliamo di Kevin
Vincitore 2012: Emmanuelle Riva – Amour

Adele Exarchopoulos – La Vita di Adele'La Vie D'Adele' Photocall - The 66th Annual Cannes Film Festival

altri candidati:

– Cate Blanchett, Blue Jasmine

– Sandra Bullock, Gravity

– Julie Delpy, Before Midnight

– Greta Gerwig, Frances Ha

– Emma Thompson, Saving Mr Banks

Raramente una interpretazione d’esordio (e quest’anno ne abbiamo viste tante) ha lasciato un impatto così forte. A 19 anni il nome di Adele Exarchopoulos entra nel mondo del cinema e non ne esce più, fantastica e travolgente in un film tutto costruito su di lei, sul suo corpo e sulle sue emozioni. Ma non si possono dimenticare Cate Blanchett, fantastica nel rappresentare al meglio un personaggio difficile e continuamente in bilico, Sandra Bullock, chiamata a recitare da sola contro un mare di effetti speciali, Julie Delpy, trascinante con quei dialoghi fiume, Emma Thompson, bravissima a costruire un personaggio fragile e al tempo stesso altezzoso, e Greta Gerwig, che in una sola prova racchiude tutto lo spirito dei giovani d’oggi.

.

.

.

.

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

Vincitore 2010: John Hawkes – Un Gelido Inverno
Vincitore 2011: Christopher Plummer – Beginners
Vincitore 2012: Phillip Seymour Hoffman – The Master

Jared Leto – Dallas Buyers Clubjared-leto-in-dallas-buyers-club

altri candidati:

– Bradley Cooper, American Hustle

– Michael Fassbender, 12 Anni Schiavo

– Ryan Gosling, Come un Tuono

– Jake Gyllenhaal, Prisoners

– Jonah Hill, The Wolf of Wall Street

La prova fisica del suo collega protagonista non è l’unica nel film, ma anche Jared Leto esagera e sforna, praticamente irriconoscibile, una serie di emozioni una dietro l’altra. E non recitava da 6 anni. Oltre a lui quest’anno sono stati bravissimi Jonah Hill, ormai una certezza pure come attore drammatico, Ryan Gosling, che lascia il segno a prescindere da quanto tempo è sulla scena, Michael Fassbender, fenomenale a rappresentare il male in persona, Bradley Cooper, sempre più convincente film dopo film, e Jake Gyllenhaal, che tra tic e sguardi assenti tira fuori una inaspettata performance da metodo.

.

.

.

.

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA

Vincitore 2010: Marion Cotillard – Inception
Vincitore 2011: Carey Mulligan – Shame
Vincitore 2012: Anne Hathaway – I Miserabili

Scarlett Johansson – Leiher-homescreen-samantha-gm_-e1393363351621

altri candidati:

– Jennifer Lawrence, American Hustle

– Lupita Nyong’o, 12 Anni Schiavo

– Margot Robbie, The Wolf of Wall Street

– Lea Seydoux, La Vita di Adele

– June Squibb, Nebraska

Si può recitare, ed essere tremendamente convincenti, solo con la voce? La risposta è si sentendo Scarlett Johansson, bravissima senza apparire a costruire un personaggio completo, far emozionare e modulare ogni sentimento solo con la voce. Peccato che nella versione italiana, col doppiaggio, non si sentirà. Ma da segnalare sono pure Jennifer Lawrence, ormai una certezza e perfetta in ogni ruolo, Lea Seydoux, intensa e seducente in un ruolo più difficile di quanto non sembri, June Squibb, la prova che l’età non conta per divertire, Lupita Nyong’o, in grado di spezzare ogni cuore con le sue urla lancinanti, e Margot Robbie, sfavillante e perfetta nella classica prova che costruisce una stella del cinema.

.

.

.

.

MIGLIOR SCENEGGIATURA

Vincitore 2010: The Social Network
Vincitore 2011: Una Separazione
Vincitore 2012: Argo

Lei – di Spike Jonze

altri candidati:

– Before Midnight, di Richard Linklater & Ethan Hawke & Julie Delpy

– Blue Jasmine, di Woody Allen

– Frances Ha, di Noah Baumbach & Greta Gerwig

– A Proposito di Davis, di Joel Coen & Ethan Coen

– Il Passato, di Ashgar Farhadi

– The Wolf of Wall Street, di Terence Winter

Senza fare distinzioni tra sceneggiature originali e adattamenti, il copione a prova di bomba di Spike Jonze per Lei è una macchina perfetta, capace di rendere credibile una storia d’amore che praticamente non solo non si consuma, ma praticamente non vediamo mai sullo schermo, l’ascoltiamo solo, riuscendo a parlare con profondità e estrema delicatezza delle relazioni sentimentali, un messaggio universale e destinato a lasciare il segno.

.

.

.

.

MIGLIOR CATTIVO

Vincitore 2010: non assegnato
Vincitore 2011: Kevin (interpretato da Ezra Miller) – E ora parliamo di Kevin
Vincitore 2012: Calvin Candie (interpretato da Leonardo DiCaprio) – Django Unchained

Harlan DeGroat (interpretato da Woody Harrelson) – Out of the Furnace

altri candidati:

– Edwin Epps (Michael Fassbender), 12 Anni Schiavo

– Smaug (Benedict Cumberbatch), Lo Hobbit: la desolazione di Smaug

– Ed Pegram (Stacy Keach), Nebraska

– Ted Hendricks (Adam Scott), I Sogni Segreti di Walter Mitty

– Zio Charlie (Matthew Goode), Stoker

.

.

.

.

MIGLIOR FOTOGRAFIA

Vincitore 2010: Il Grinta
Vincitore 2011: The Tree of Life
Vincitore 2012: The Master

A Proposito di Davis

altri candidati:

– La Grande Bellezza

– Gravity

– Lei

– Nebraska

– Prisoners

,

,

,

,

MIGLIOR MONTAGGIO

Vincitore 2010: Scott Pilgrim vs The World
Vincitore 2011: Millenium Uomini che Odiano le Donne
Vincitore 2012: Argo

Rush

altri candidati:

– Captain Phillips

– Frances Ha

– Gravity

– La Fine del Mondo

– The Wolf of Wall Street

.

.

.

.

MIGLIOR SCENOGRAFIA

Vincitore 2010: Inception
Vincitore 2011: Hugo Cabret
Vincotre 2012: Anna Karenina

Lei

altri candidati:

– Il Grande Gatsby

– Hunger Games: la Ragazza di Fuoco

– A Proposito di Davis

– La Miglior Offerta

– Stoker

.

.

.

.

.

MIGLIORI COSTUMI

Vincitore 2010: Tron Legacy
Vincitore 2011: The Help
Vincitore 2012: Laurence Anyways

Blue Jasmine

altri candidati:

– American Hustle

– Dallas Buyers Club

– Il Grande e Potente Oz

– Il Grande Gatsby

– Hunger Games: la Ragazza di Fuoco

.

.

.

.

MIGLIORI EFFETTI SPECIALI VISIVI

Vincitore 2010: Inception
Vincitore 2011: L’Alba del Pianeta delle Scimmie
Vincitore 2012: Il Cavaliere Oscuro il Ritorno

Gravity

altri candidati:

– Hunger Games: la Ragazza di Fuoco

– Il Grande e Potente Oz

– Lo Hobbit: la desolazione di Smaug

– Into Darkness: Star Trek

– L’Uomo d’Acciaio

.

.

.

.

MIGLIOR COLONNA SONORA

Vincitore 2010: The Social Network
Vincitore 2011: The Artist
Vincitore 2012: The Master

Prisoners

altri candidati:

– Lei

– L’Uomo d’Acciaio

– La Migliore Offerta

– Nebraska

– Rush

,

,

,

,

,

MIGLIOR TRUCCO

Nuova Categoria

Rush

altri candidati:

– 12 Anni Schiavo

– American Hustle

– Il Grande e Potente Oz

– Hunger Games: la ragazza di fuoco

– The Lone Ranger

 

 

 

MIGLIOR SONORO

Nuova Categoria

Gravity

altri candidati:

– 12 Anni Schiavo

– All is Lost

– L’Evocazione

– Lei

– Rush

.

.

.

.

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE

Si Alza il Vento

.

.

.

.

MIGLIOR COMMEDIA

La Fine del Mondo

.

.

.

.

MIGLIOR PERFORMANCE COMICA

Simon Pegg – La Fine del Mondo

.

.

.

.

MIGLIOR FILM INDIPENDENTE

Before Midnight

.

.

.

MIGLIOR BLOCKBUSTER

Hunger Games: la Ragazza di Fuoco

.

.

.

.

PEGGIOR BLOCKBUSTER

Pacific Rim

.

.

.

.

MIGLIOR COMIC-BOOK MOVIE

L’Uomo d’Acciaio

.

.

.

.

PEGGIOR COMIC-BOOK MOVIE

Iron Man 3

.

.

.

.

PEGGIOR SEQUEL/REMAKE/REBOOT

Die Hard – un buongiorno per morire

.

.

.

.

PEGGIOR FILM DELL’ANNO

Two Mothers

.

.

.

.

FILM RIVELAZIONE DELL’ANNO

Prisoners

.

.

.

.

FILM DELUSIONE DELL’ANNO

Solo Dio Perdona

.

.

.

.

MIGLIOR SCENA INIZIALE

 

Vincitore 2010:  The Social Network
Vincitore 2011: Melacholia
Vincitore 2012: Argo

Problemi nello spazio – Gravity

altri candidati:

– Il giro della morte, Come un Tuono

– La bellezza di Roma e il party sfrenato, La Grande Bellezza

L’inizio di Gravity è un qualcosa che resterà nella storia: un piano sequenza di effetti speciali lungo 12 minuti. Ancora adesso ci si chiede come Cuaron sia riuscito a realizzarlo, e quanto coraggio abbia avuto nell’aprire così un film enormemente audace. E a proposito di piani sequenza, da ricordare è anche l’apertura di Come un Tuono, una prova di regia sontuosa che ci mostra un pericoloso giro della morte in moto senza stacchi, e il gargantuesco inizio di La Grande Bellezza che racchiude appieno lo spirito del film, col contrasto tra la bellezza della Città Eterna e il chiasso di un party sfrenato.

.

.

.

.

MIGLIOR SCENA FINALE

 

Vincitore 2010: Inception
Vincitore 2011: The Artist
Vincitore 2012: Zero Dark Thirty

La visita in ospedale – Il Passato

altri candidati:

– Lo shock del capitano, Captain Phillips

– La rivincita di Woody, Nebraska

Piano sequenza sembra essere la chiave registica del 2013, perchè il fantastico finale di Il Passato è una ripresa in movimento senza stacchi che comunica una quantità di emozioni inimmaginabile. Ma da ricordare è anche il toccante finale di Nebraska, quello in cui il protagonista orgogliosamente fa ricredere ogni abitante della sua vecchia città, e l’incredibile prova di recitazione di Tom Hanks nei minuti finali diCaptain Phillips, istanti in cui non sembra più un attore ma un uomo che sta davvero passando determinate sensazioni.

.

.

.

.

MIGLIOR SCENA

 

Vincitore 2010: Il Discorso del Re
Vincitore 2011: Drive
Vincitore 2012: Holy Motors

Il litigio – Before Midnight

altri candidati:

– L’impiccagione, 12 Anni Schiavo

– Il pranzo di famiglia, I Segreti di Osage County

– L’attacco alla nave, Captain Phillips

– Il bacio sfiorato in duello, The Grandmaster

– L’ultimo viaggio in metro, Fruitvale Station

– Llewyn Davis suona davanti al produttore, A Proposito di Davis

– Il duetto al pianoforte, Stoker

– La battaglia nel bagno del pub, La Fine del Mondo

– I quaaludes Lemmon 714, The Wolf of Wall Street

Di scene fantastiche quest’anno ne abbiamo viste in quantità notevole, ma raggiungere la quantità di emozioni, sentimenti e stati d’animo toccati dal confronto tra Jesse e Celine in quella camera d’albergo in Before Midnight è impossibile. Un confronto di 20 minuti in cui tutto quello costruito nella trilogia viene e galla, con un livello di scrittura e recitazione semplicemente mastodontico.

Ci sono però altri momenti che meritano di essere ricordati. Cominciamo con la scena dell’impiccagione in12 Anni Schiavo, una sequenza lunga e dolorosa che racchiude tutto il senso aberrante della schiavitù; il lungo pranzo di famiglia in I Segreti di Osage County, una macrosequenza in cui tutti i risentimenti della famiglia escono fuori e tutti i personaggi hanno il momento o la frase per farsi notare; il pauroso assalto dei pirati alla nave di Captain Phillips, una sequenza d’azione fantastica costruita sulla tensione e sul montaggio; l’incredibile duello di kung-fu tra i due protagonisti di The Grandmaster, con quel momento in cui i due in volo sembrano quasi baciarsi che solo un maestro dei sentimenti soffocati come Wong Kar-wai poteva immaginare e realizzare; l’ultimo viaggio in metro di Oscar Grant in Fruitvale Station, con quel confronto con la polizia che fa male solo a pensarlo; la bellissima e agghiacciante in cui Llewyn Davis giunge finalmente a Chicago e suona davanti al famoso produttore in A Proposito di Davis, solo per farsi dire una frase raggelante che racchiude tutto il senso del film; il duetto al pianoforte in Stoker, il culmine di una tensione erotica e criminale da far rizzare i capelli; l’esilarante e incredibile incontro nel bagno del pub tra i nostri ignari protagonisti e gli alieni robotici in La Fine del Mondo, che diventa la scena di battaglia più spassosa del 2013; e la chiacchieratissima scena in cui i personaggi di Leonardo DiCaprio e Jonah Hill ingeriscono una quantità folle di quaaludes, una scelta che culmina nella paralisi motoria di DiCaprio, una prova di fisicità comica difficilmente immaginabile.

.

.

.

.

Tutti i premi sono stati consegnati, la sala applaude, e noi vi ringraziamo per averci seguito in questa lunga carrellata lungo tutto queste pagine. Il 2013 ci ha regalato grandi film, grandi personaggi, grandi momenti e grandi interpretazioni….speriamo e siamo convinti che il cinema mondiale del 2014 sarà in grado di fare altrettanto.

I Bastardi.

4 pensieri su “iBastardi Awards 2013 – IV° Edizione

  1. Pingback: iBastardi Awards 2014 – V° edizione | bastardiperlagloria2

  2. Pingback: iBastardi Awards 2014 – V° Edizione | bastardiperlagloria

  3. Pingback: iBastardi Awards 2015 – VI° Edizione | bastardiperlagloria

  4. Pingback: iBastardi Awards VII° – edizione 2016 | bastardiperlagloria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...