Oscar nominations 2019: pronostici finali

the-oscar

Ci siamo, domani è l’atteso giorno in cui saranno svelate al mondo del nominations dei premi Oscar, precisamente la 91° edizione degli Academy Awards.

Ecco nelle 20 categorie principali i miei pronostici finali (ricordiamo che, per capire come si vota, questo è l’articolo di riferimento):

n.b. come sempre, le cinquine sono in ordine alfabetico dei titoli in lingua originale

Continua a leggere

Green Book vince i Producers Guild Awards 2019

Immagine correlata

Abbiamo, forse, finalmente un favorito nella corsa all’Oscar?

Non è ancora sicuro, anche perché questa vittoria è arrivata davvero a sorpresa, ma ricordiamo che i Producers Guild Awards, il premio dei produttori, sono l’unica premiazione che ha il medesimo meccanismo di voto dell’Academy. A vincere, quest’anno, è stato Green Book. Il film di Peter Farrelly ha superato numerose controversie, e un box office poco importante per un film così dedicato al pubblico, bissando così la vittoria ai Golden Globes di due settimane fa.

Sì, è vero che i PGA negli ultimi tre anni hanno anticipato il vincitore dell’Oscar solo una volta (lo scorso anno), ma da quando esistono lo hanno fatto 20 volte su 29 edizioni, e soprattutto 7 volte negli ultimi 9 anni, ovvero da quando i nominati sono diventati dieci per pareggiare proprio la situazione dell’Academy.

Ora, per motivi quantomeno statistici, Green Book diventa il favorito di una corsa che un favorito non lo ha mai avuto finora e, paradossalmente, potrebbe non averlo più a breve: martedì difficilmente Green Book sarà il film con più nominations all’Oscar, la prossima settimana non può vincere il SAG Award perché non nominato, e pare difficile vederlo trionfare anche ai DGA o ai Bafta (ma sia chiaro, non è da escludere a priori).

Per tutti questi motivi, ripassando i vincitori dei PGA 2019, dobbiamo accenderci come sta facendo questa confusa stagione dei premi:

Continua a leggere

Glass – recensione

glass

Spesso e volentieri, anzi, quasi sempre quando si parla di “film d’autore”, è impossibile scindere il risultato di tali film dalla mente e dal percorso di chi li realizza. Addirittura per comprenderli veramente bisogna davvero conoscere chi li ha concepiti, altrimenti la visione sarà sempre monca, azzoppata nel suo significato.

Tutto ciò è ancora più vero quando si parla dei film di M. Night Shyamalan.

Continua a leggere

Il trailer di John Wick 3

Quando è uscito nel 2014 doveva essere solo l’ennesimo B-movie “da cassetta” con una ex superstar, e invece è uscito fuori un adrenalinico action, con un gran personaggio solitario quasi da film di Melville, diventato immediatamente cult. Quando tre anni dopo è arrivato il sequel, il mondo intorno al suo protagonista si è ancora più allargato, creando un affascinante e avvincente universo con potenzialità da franchise.

Non è un caso che quindi adesso, nel 2019, il terzo e ultimo capitolo sia atteso ugualmente da spettatori senza pretese e cinefili incalliti. Ed il trailer ci conferma che questo John Wick 3: Parabellum sarà davvero la dose esplosiva che non possiamo lasciarci sfuggire quando arriverà al cinema il 16 maggio.

Continua a leggere

Il trailer di High Flying Bird

Dall’8 febbraio su Netflix, alla lista di grandi autori che collaborano col gigante dello streaming, si aggiungerà anche il nome di Steven Soderbergh.

Il suo nuovo film High Flying Bird, del quale Netflix ha rilasciato il trailer online, segue le vicende di un ambizioso agente sportivo che cerca di convincere un promettente giovane giocatore di basket a firmare un contratto controverso.

Continua a leggere

Christopher McQuarrie girerà due film di Mission: Impossible

La missione è stata accettata, e stavolta è davvero quasi una missione impossibile. Per una saga che ha cercato di rigenerarsi in ogni film, cambiando ogni volta tono e regista, l’apparizione di Christopher McQuarrie è stata manna dal cielo: ha diretto il 5 e il 6, indubbiamente i migliori capitolo della saga, e ora ha accettato l’offerta di scrivere e girare i prossimi due film, quindi alla fine metà del franchise sarà stato di sua proprietà.

Continua a leggere

Il teaser trailer di Spider-Man: Far from Home

Non so voi, ma a me Spider-Man dopo i fatti di Avengers: Infinity War pare abbastanza vivo e vegeto, anzi in salute. Questi sono i rischi, dopotutto, dei franchise, ovvero anticipare la risoluzione di un grosso colpo di scena dovendo già pubblicizzare il film successivo.

Così, se ad aprile uscirà Avengers: Endgame, subito dopo a luglio sarà la volta di Spider-Man: Far From Home, ed ecco il trailer online. Nel film, che rivede alla regia John Watts e Tom Holland nel costume, il nostro eroe è adesso in vacanza in Europa, ma i guai lo seguono anche là: guai che hanno la forma di Mysterio, il popolare villain dei fumetti qui interpretato da Jake Gyllenhaal.

Continua a leggere

Come si vota per gli Oscar? [aggiornamento 2019]

oscar-2

Tra una settimana, martedì 22 gennaio saranno svelate al mondo le nominations ufficiali per l’edizione n°91 degli Academy Awards, vale a dire i ben più noti premi Oscar. Nominations che proprio in questi giorni sono elaborate grazie al lavoro della PricewaterhouseCoopers, società privata che come ogni anno raccoglie i dati, li riconta ed è l’unica prima dell’annuncio a conoscere i risultati.

Ma come si raccolgono le candidature? Perché ogni anno ci sono sempre esclusioni clamorose, anche quando i più esperti pronosticano certi film e nomi fino alla fine? La risposta è nel meccanismo di conteggio dei voti, a dir poco complesso.

Continua a leggere